Apr
10
Filed under (Varie) by Arsenio on 10-04-2013

“Una ricerca condotta dal blog TorrentFreak ha dimostrato che alcuni indirizzi IP riconducibili alla Santa Sede hanno scaricato, in maniera “pirata”, molti contenuti: film, serie tv ma anche pellicole per adulti.
Oltre a serie tv come Chicago Fire e Touch e film come The Snitch e The Last Stand, sono presenti, infatti, nella lista (che potete vedere nella fotogallery qui sotto) titoli come “Tiffany Starr and Sheena Shaw” o “WA-2778 Lea Lexis and Krissy Lynn” che, inseriti su Google, si rivelano essere dei veri e propri filmati pornografici.

Il blog TorrentFreak ha pubblicato i risultati dell’indagine in un post che inizia ironicamente affermando che il settimo comandamento “Non rubare”, evidentemente, non vale per quanto riguarda il download pirata.”

Leggi

Lug
04
Filed under (Varie) by Arsenio on 04-07-2012
10502326_nude_nun_rear_view.jpg

Cliccare per ingrandire

“Cosa hanno in comune l’industria del porno e la chiesa? Ora se non si vuol essere colpiti da scomunica si deve rispondere: nulla di nulla. Sbagliato! Basta vedere cosa succede in Germania. La Frankfurter Allgemeine Zeitung ha infatti dato notizia che il clero germanico non avrebbe più dismesso una delle sue fiorenti aziende che controlla numerose librerie e lucra sul commercio on line.
Sin qui niente di strano, sembrerebbe una delle attività che ormai il mondo ecclesiastico non disdegna, vista anche i movimenti non sempre ortodossi della banca vaticana, lo Ior.
Ma la Weltbild, così si chiama l’azienda, ha come sua fonte principale di guadagno la vendita di volumi erotici e pornografici. Un folto catalogo di dvd per adulti, un settore che come si sa su internet è una delle prime voci in termini commerciali. Ora il problema è che la Weltbild è controllata direttamente dai vescovi tedeschi, un capitale da ben 1,6 miliardi di euro.”

Leggi l’articolo completo

 

Mag
29
Filed under (Varie) by Arsenio on 29-05-2010

inferno hard<<Brutte notizie per i preti pedofili, per loro “l’Inferno sarà ancora più duro”, ci informano dal Vaticano, dove qualcuno deve avere preso sul serio la Divina Commedia come una guida turistica, con gironi a cinque stelle luxus con pscina, a quattro con vista sul mare (di fuoco) a tre con piccola colazione al forcone e giù giù fino alla terrificante Pensione Marechiaro, dove ti friggono nell’olio vecchio che si pianta sullo stomaco. Interessante. Se c’è un inferno hard ce ne deve essere per forza uno light, come il formaggino sgrassato o come le bistecche: ragioniere dannato, preferisce l’inferno al sangue, medio o ben cotto?>>

Leggi...

Disegno by Suzanne Ballivet.

Mar
22
Filed under (Varie) by Arsenio on 22-03-2009
Dic
10
Filed under (Senza categoria) by Arsenio on 10-12-2004


I sette nani vanno in Vaticano e vengono ammessi ad udienza con il Papa.

Dopo i convenevoli di rito, il Papa chiede se i nani hanno domande.

Allora Brontolo, un po’ imbarazzato chiede: “Sua Santità, ci sono suore nane in vaticano?”.

Il Papa, un po’ sorpreso, esita e poi risponde:”No figliolo, niente suore nane in Vaticano”.

A questa risposta gli altri nani cominciano a ridacchiare.

Brontolo li zittisce con un’occhiataccia e poi chiede:

” Mi scusi, Santita’, ci sono suore nane in Europa, da qualche parte?”.

Il Papa, sempre piu’ sorpreso, risponde: ” Temo di no, caro, niente suore nane in tutta Europa”.

Al che gli altri nanetti scoppiano a ridere piu’ forte.

Brontolo li incenerisce con lo sguardo, e ricomincia:

” Ma Eminenza, ci sara’ pure qualche suora nana nel mondo!?!”

Ed il Papa a lui:” Mi spiace figliuolo,niente suore nane nel mondo, che io sappia”.

A questo punto i nani, sghignazzando e trattenendo a stento le lacrime cominciano a cantare:

“Brontolo si e’ trombato un pinguino,Brontolo si e’ trombato un pinguino!”

Fonte: il mio solito pusher.